La #BachecaFestivaldiSanremo #STORIE

  • Il quarantottesimo Festival di Sanremo si svolse a Sanremo al Teatro Ariston dal 24 al 28 febbraio 1998; fu presentato da Raimondo Vianello, affiancato da Eva Herzigová e Veronica Pivetti. Autori del Festival erano Carla Vistarini e Sergio Bardotti. L'edizione fu vinta da Annalisa Minetti con il brano Senza te o con te per entrambe le categorie, in quanto il regolamento di quell'anno dava la possibilità ai primi tre classificati della sezione Giovani di contendersi la vittoria finale del Festival insieme ai Campioni. L'edizione del 1998 non fu sicuramente fra le più fortunate: come e forse più dell'anno passato, anche le canzoni di questo festival non entrarono nella classifica delle più vendute; sul palco poi numerose furono le gaffe fatte sia da Eva Herzigová che da Veronica Pivetti e la stessa conduzione di Raimondo Vianello, pur considerata elegante ed ironica, venne però anche giudicata troppo distaccata e poco calata nel contesto sanremese. 
Senza te o con te è un singolo di Annalisa Minetti, pubblicato il 25 febbraio 1998 come primo estratto di Treno blu, album d'esordio della cantante.gIl brano ha vinto il Festival di Sanremo 1998.  Il brano, composto da Massimo Luca con testo di Paola Palma, è stato inserito nell'album di debutto di Annalisa Minetti Treno blu, di cui ne rappresenta il primo singolo estratto. Il CD singolo pubblicato per il brano includeva anche L'eroe che sei tu, cover in lingua italiana di Hero di Mariah Carey, che Annalisa aveva presentato alle selezioni di Sanremo Giovani 1997.
Canto per te
per te che mi assomigli
e che sei solo più di me
io non vivrò
io non vivrò
senza un amore che scalda
e che adesso non ho
canto per te
Chissà come passa i giorni
canto per te
stai partendo forse torni
canto per te
e magari ti ho sfiorato
in questa oscura immensità
E’ sui banchi della scuola della vita
Che imparo una lezione che non è mai finita
E in mezzo ai grandi errori che son sempre tanti
Mi trovo sola qui ad andare avanti
E non è cambiato proprio quasi niente
Se sono stata e sarò ancora ripetente
Almeno fino a quando non avrò imparato
Che se dai non è che poi ti sarà dato
E che mai sarà
  • Massimiliano Rosolino "intervista" Anastacia / Festival di Sanremo 2002 -
 
Mercoledì 6 marzo : Anastacia e Sarah Connor. Presenta Massimiliano Rosolino. 
  • Ora che ho bisogno di te è un singolo di Fausto Leali interpretato insieme a Luisa Corna, pubblicato nel febbraio 2002 dall'etichetta discografica Sony. Il brano è stato scritto da Vladi Tosetto, Fabrizio Berlincioni e Fausto Leali ed è stato presentato dai due artisti al Festival di Sanremo 2002, senza però piazzarsi sul podio, ma arrivò al 4º posto. Durante la manifestazione canora è stato avanzato il dubbio che la canzone potesse essere troppo simile a Do That to Me One More Time, brano degli anni settanta dei Captain & Tennille. Particolare interesse ha suscitato la partecipazione a Sanremo al fianco di Leali di Luisa Corna, in quel periodo conosciuta prevalentemente come conduttrice televisiva e showgirl ma con esperienze musicali passate. La canzone è stata inserita nell'album di inediti di Fausto Leali Secondo me... io ti amo, uscito contemporaneamente alla partecipazione dal Festival.

  • 17/02/1999 - Ivano Fossati spiega il sì a Sanremo - rockol.it - «Caro Fossati, rispolveriamo le foto del suo primo Festival in gara: 1972, con i Delirium. L'aria si riempiva di "Jesahel", lei portava riccioli lunghi neri, da hippone. Si ricorda?
    "Non ho un ricordo affettuoso, tendo a dimenticarlo. Avevo 20 anni esatti, credo di essermi ritrovato lì per un misto di entusiasmo, incoscienza e divertimento; all'epoca ci erano appena passati anche gli Yardbyrds. Non si facevano progetti, allora; per quel che mi ricordo, le cose si decidevano in tre ore". E adesso, che cos'hanno fatto per convincerla? Aveva detto "mai a Sanremo". E adesso, che cos'hanno fatto per convincerla? Aveva detto "mai a Sanremo". "Non nego. Deve sapere che sono terrorizzato da tutto quello che è spettacolarizzazione. Ho messo da parte le questioni ideologiche ma mi è rimasta la paura: per registrare il mio concerto al Carlo Felice, Freccero ci ha messo più di un anno. Poi ho realizzato che mi si chiedeva di fare il mio mestiere: ero rimasto a una tv che mi chiedeva di fare altro, forse perché aveva meno stima di me. Dal Festival mi è arrivato un invito gentile e attento a che cosa offro e quali cose mi servono". Che cosa eseguirà, dunque?
    "Due o tre canzoni, per i 12/13 minuti a disposizione. Mi prenderò un piacere tecnico raro, di suonare ''Una notte in Italia'', che amo, con il supporto della sezione d'archi dell'orchestra: chiunque si sia trovato una volta in mezzo a una sezione d'archi, rimane dilaniato. Poi ''Mio fratello che guardi il mondo "Non dimenticate l'ospitalità; alcuni, praticandola, hanno accolto degli angeli senza saperlo." 
  • Nunzio Filogamo, all'anagrafe Annunziato Filogamo è stato un conduttore radiofonico, conduttore televisivo, attore, cantante e regista radiofonico italiano. Dopo aver esordito alla radio, fu tra i primi conduttori televisivi della televisione italiana, in particolare primo presentatore della kermesse musicale del Festival di Sanremo, del quale condusse in totale cinque edizioni. 
    Nunzio Filogamo tenne a battesimo il primo Festival di Sanremo (1951), che nella seconda edizione (1952) aprì con il suo ormai consueto saluto: "Miei cari amici vicini e lontani, buonasera ovunque voi siate!". Presentò anche le due edizioni successive del Festival, per poi venirne estromesso, con l'arrivo della televisione, in quanto ritenuto poco telegenico. Dato il forte controllo cattolico sulla Rai di quegli anni, probabilmente contribuirono a tale esclusione le ricorrenti voci sull'omosessualità di Filogamo, alle quali faceva esplicito riferimento nelle movenze l'imitatore Alighiero Noschese, nonché in una parodia a Sanremo 2006 di Carlo Verdone, nei panni della cantante Assunta De Senis, Il popolare presentatore tornò comunque al Festival nel 1957, al fianco di Marisa Allasio, cui non risparmiò i rimproveri, nell'ultima serata, per le numerose "papere" wikipedia.
  • che scherzosamente disse: "La Filogamo era un'isterica... una mia carissima amica". 
  • Interpretata da Gino Paoli (2002)
Non ci sarà un altro amore
Non ci sarà un’altra volta
Non ho più il cuore libero
Non c’è spazio per altre storie
Non ci sarà un’altra volta
Non ci sarà un altro amore
Lo sapevo
Che da qualche parte esistevi 
Eleonora Vallone è un'attrice e giornalista italiana. 
  • Figlia di Raf Vallone e di Elena Varzi, è la sorella maggiore di due gemelli: l'attore Saverio Vallone e la cantante Arabella. Ha un figlio, Luca Gualdi, medico di professione. È dedita a numerose attività. Ha esordito come pittrice, definita "cubo-futurista", e poi come attrice di cinema, di teatro e di televisione. Autrice di testi musicali, intrattenimento, teatro, televisione. Giornalista, collaboratrice di giornali quotidiani e settimanali di attualità, cinema, sport, nautica, rubriche televisive e radiofoniche. Pioniera ed insegnante della ginnastica in acqua, ha fondato la prima scuola in Italia per istruttori di acqua-gym, brevettando anche il metodo GymNuoto e GymSwim. È inoltre l'ideatrice della moda salutistica in neoprene con marchio EV. Ha condotto il Festival di Sanremo 1981 assieme a Claudio Cecchetto e Nilla Pizzi (in cui si distinse per la sua bellezza e per le famose gaffes). Oggi dopo aver ideato il primo festival Cinematografico dedicato all'Acqua denominato AquaFilmFestival, ne è la Direttrice artistica, e divulga il concorso in Italia e all'estero con successo.  wikipedia.org
  • Gaia tour. Nelle ultime settimane sono diversi i tour che hanno subito spostamenti.... notizia anche per quello di Gaia, vincitrice dell’edizione 2020 di Amici di Maria De Filippi. La motivazione ufficiale, in questo caso, parla di motivi logistici e di programmazione del calendario indipendenti dalla volontà dall’artista. Il sospetto che possa esserci il Festival di Sanremo di mezzo però viene visto che tutti i live vengono spostati al mese di marzo. Al di là delle supposizioni l’Alma tour organizzato da Vivo Concerti, la prima serie di live indoor dopo i concerti estivi della cantautrice, si sposta a marzo 2023. GAIA TOUR 2023 Questo il calendario aggiornato: Martedì 21 marzo 2023 | POZZUOLI (NA) @ Duel Beat (inizialmente prevista per il 20 ottobre 2022) allmusicitalia.it
     

Nessun commento:

Posta un commento

Giochi Olimpici Invernali: proposte le Alpi Francesi per ospitare l’edizione del 2030 e Salt Lake City per il 2034

Il board esecutivo del Comitato Olimpico Internazionale ha proposto le Alpi Francesi come sede dei Giochi Olimpici Invernali del 2030 e Salt...