sabato 4 febbraio 2023

#Sanremo2023. Mahmood e Blanco - I Pooh - Elena Sofia Ricci

Alessandro Mahmoud, in arte Mahmood, è nato a Milano nel 1992 da madre italiana e padre egiziano. Oltre a essere un artista di fama internazionale, è anche un apprezzato autore: ha scritto canzoni per Elodie (Nero Bali, Andromeda), Michele Bravi (Presi Male), Marco Mengoni (Hola – I say) e molti altri, e ha firmato ritornelli per Fabri Fibra (Luna), Gué Pequeno (Doppio Whisky) e Marracash (Non sono Marra). Animato fin da piccolo da una grande passione per la musica pop, urban e R&B, studia canto, pianoforte e solfeggio. Nel 2016 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo nella sezione Giovani con il brano Dimentica, classificandosi quarto. Nel 2018 debutta con il suo primo EP ufficiale, Gioventù Bruciata, seguito dall'omonimo album (certificato disco di platino); nel dicembre del 2018 partecipa a Sanremo Giovani con la title track Gioventù Bruciata (certificata disco d’oro), aggiudicandosi il primo posto, che gli dà diritto a entrare in gara al Festival 2019 tra i big, e anche il premio della critica. Nel 2019 vince il Festival di Sanremo con il brano Soldi (certificato quadruplo disco di platino) il che lo rende il primo artista in assoluto a vincere sia nella categoria Giovani che in quella Big nello stesso anno.

A febbraio 2022 parteciperà insieme a Blanco, nella categoria Campioni, alla 72ma edizione del Festival di Sanremo rai.it

Blanco all'anagrafe Riccardo, classe 2003, è un diamante grezzo che sta gradualmente disvelando le sfaccettature del proprio progetto. Uno stile, il suo, difficilmente inquadrabile, in cui le linee melodiche accattivanti, cantate con l'aggressivitàà e l'emotività dell'adolescenza, convivono con una sensibilità autentica, trasparente. L'immaginario sguaiato e disordinato che circonda Riccardo è fatto di contrasti: da una parte un'attitudine punk, cruda, provocatoria, dall'altra il romanticismo di un giovane ragazzo, vissuto e raccontato senza sovrastrutture e con grande istintività. 

BLU CELESTE è il suo album d'esordio, disponibile per Island Records / Universal Music Italia da venerdì 10 settembre, certificato doppio disco di platino in meno di due mesi. Oltre ad aver collezionato in meno di un anno 27 dischi di platino, 6 dischi d’oro e più di 640 milioni di streaming totali BLANCO è il più giovane artista italiano ad essersi posizionato per 18 settimane al primo posto della classifica Fimi/GfK dei singoli più venduti e il secondo artista del 2021 più ascoltato su Spotify del 2021. rai.it 

Mahmood e Blanco hanno davvero colto nel segno e, dopo tanti tanti anni, fanno tornare un brano vincitore di Sanremo il più venduto dell’anno. Questo meraviglioso primato ha soltanto un precedente (in Italia): Domenico Modugno con la sua “Nel blu dipinto di blu (volare)”, cantata a Sanremo nel 1958 (e ancora famosissima in tutto il mondo)!

I Pooh sono stati un gruppo musicale italiano formatosi nel 1966 a Bologna e scioltosi il 30 dicembre 2016 a Casalecchio di Reno.

La composizione del gruppo si è modificata varie volte nel corso dei suoi cinquant'anni di storia, ma la formazione rimasta stabile per 36 anni, dal 1973 al 2009, e con la quale il gruppo conobbe i suoi maggiori successi (tra i quali la vittoria al 40º festival di Sanremo), fu quella composta da Roby Facchinetti (tastiera), Dodi Battaglia (chitarra), Red Canzian (basso) e Stefano D'Orazio (batteria e, occasionalmente, flauto): la voce principale fu quella di Facchinetti, autore di molti brani del gruppo in coppia con il paroliere Valerio Negrini, ma anche gli altri tre membri del gruppo, cui contribuirono con numerose proprie composizioni, erano voci soliste nei brani di propria creazione. I quattro Pooh di tale periodo furono insigniti dal presidente italiano Cossiga dell'onorificenza di cavalieri.

Altro noto membro dei Pooh è il bassista Riccardo Fogli, che nel 1973, dopo l'album Alessandra, intraprese una carriera da solista, ritornando nel gruppo in occasione della tournée d'addio alle scene tra il 2015 e il 2016.

Nel corso della carriera il gruppo ha venduto più di 100 milioni di dischi, record per un complesso italiano. Il 6 novembre 2020 muore Stefano D'Orazio dopo una settimana di ricovero in ospedale a seguito di complicazioni dovute al COVID-19. Il 20 novembre è stato commercializzata la raccolta Le canzoni della nostra storia, un cofanetto composto da 4 CD per un totale di 72 brani, incluso l'inedito Meno male, prima versione di Tanta voglia di lei incisa nel 1971 e mai pubblicata prima di allora. Il 1º maggio 2022 il gruppo ritorna insieme in occasione del 78º compleanno di Facchinetti come ospiti della trasmissione televisiva Domenica in. wikipedia

Elena Sofia Ricci, pseudonimo di Elena Sofia Barucchieri è un'attrice italiana.

Nel 2003 vince la Grolla d'oro come migliore attrice protagonista. Nel 2006, nella fiction Giovanni Falcone - L'uomo che sfidò Cosa Nostra, veste i panni di Francesca Morvillo, moglie di Giovanni Falcone. Molti i film per la televisione che la vedono impegnata nel sociale. Tra questi, Tutti i rumori del mondo, la miniserie Gli ultimi del Paradiso, Fratelli, Contro ogni volontà. Al cinema ricordiamo Io e mia sorella (1987) di Carlo Verdone, con cui vince i premi Nastro d'argento, David di Donatello e Ciak d'oro come migliore interprete non protagonista; In nome del popolo sovrano, diretto nel 1990 da Luigi Magni, e, nello stesso anno, Ne parliamo lunedì, per la regia di Luciano Odorisio, che le vale ancora la vittoria del Ciak d'oro e del David di Donatello per la migliore attrice protagonista. Nel 2001 recita accanto ad Alessandro Benvenuti nel film Commedia sexy, diretto da Claudio Bigagli.

Legata da una lunga amicizia al cantante Renato Zero, è stata interprete di due videoclip dello stesso, e al di fuori di attività cinematografiche e teatrali, ha ricoperto più volte il ruolo di testimonial: nella campagna per la promozione della diagnosi precoce del tumore alla mammella, e prima ancora per Race for the cure, per Save the Children; per la campagna di sensibilizzazione S.O.S. Congo e per la lotta contro il fumo. wikipedia

  • Riconoscimenti
  • David di Donatello
  • 1988 – Miglior attrice non protagonista per Io e mia sorella
  • 1990 – Migliore attrice protagonista per Ne parliamo lunedì
  • 2010 – Candidatura alla migliore attrice non protagonista per Mine vaganti
  • 2019 – Migliore attrice protagonista per Loro
  • Nastro d'argento
  • 1988 – Migliore attrice non protagonista per Io e mia sorella
  • 1991 – Candidatura alla migliore attrice protagonista per Ne parliamo lunedì
  • 2010 – Migliore attrice non protagonista per Mine vaganti
  • 2018 – Migliore attrice protagonista per Loro
  • 2018 – Premio Wella
  • Ciak d'oro
  • 1988 – Miglior attrice non protagonista per Io e mia sorella
  • 1990 – Miglior attrice protagonista per Ne parliamo lunedì
  • 1990 – Candidatura alla migliore attrice non protagonista per Burro
  • 2010 – Miglior attrice non protagonista per Mine vaganti
  • Globo d'oro
  • 1984 – Miglior attrice rivelazione per Impiegati
  • Premio Flaiano sezione teatro
  • 1989 – Miglior interpretazione femminile
  • 2018 – Miglior interpretazione femminile per Vetri rotti
  • Altri premi
  • 1984 – Telegatto per lo sceneggiato Quei trentasei gradini
  • 1996 – Telegatto per Caro maestro
  • 2000 – Premio Internazionale Flaiano come miglior interprete film tv
  • 2003 – Grolla d'Oro
  • 2003 – Premio Saint Vincent
  • 2006 – Premio Afrodite come Miglior Attrice di Fiction
  • 2007 – Premio Salvo Randone
  • 2007 – Premio Efebo d'oro
  • 2009 – Premio Internazionale del Cinema Rodolfo Valentino
  • 2014 - Premio Vincenzo Crocitti International 

Nessun commento:

Posta un commento

Sanremo Giovani 19 dicembre 2023

www.rai.it   Festival di Sanremo Dopo le audizioni dal vivo nella storica sede della radiofonia di Via Asiago a Roma, riservate ai 49 artis...